Loredana Apolloni

Nasce nel 1961 a Roma dove inizia la carriera di Graphic Designer dopo aver conseguito il diploma nel 1982 e specializzandosi presso l’Istituto Europeo di Design di Roma come Art Director.

Negli anni ha occasione di partecipare all’organizzazione di eventi culturali e artistici a livello internazionale per il Ministero dei Beni Culturali di Roma ed il British Museum di Londra.

Nel 1984, in occasione di una lunga permanenza in Messico, impara da alcuni Indios locali la tecnica del Batik ed al suo ritorno in Italia elabora alcuni soggetti estrapolati dai bassorilievi Maya.

Dal 1997 fino al 2008 lavora nel settore della Comunicazione Scientifica ed Istituzionale per conto dell’Agenzia Spaziale Europea nel Dipartimento dell’Osservazione della Terra e dei cambiamenti climatici, temi che la porteranno sempre di più ad un profondo rispetto della natura.

Nel 2008 realizza che è arrivato il tempo di riportare la propria vita più vicina ai ritmi del cuore. Lascia la propria attività e riprende in mano la ricerca sui colori come manifestazione dell’anima e sulla manualità come espressione dell’essere primordiale.

Si trasferisce da Roma nell’Oltrepò Pavese, dove inizia la sperimentazione delle tecniche tintorie con colori naturali.

Nel 2009 per seguire la passione per il segno primordiale e i significati dei colori intraprende un viaggio di un mese in Laos e Thailandia per cercare le origini della tintura.

Qui ha la possibilità di approfondire lo studio dei colori naturali presso il Naenna Studio di Chiang Mai e presso il Houey Hong Vocational Training Centre di Vientiane in Laos.

Il lavoro di ricerca dal 2009 al 2012 si concentra sulle tinture naturali arrivando, infine, ad elaborare una tecnica di applicazione artistica della stampa serigrafica.

Nel 2013 intraprende un ulteriore viaggio di ricerca in Giappone dove, oltre al pellegrinaggio presso alcuni dei maggiori Templi della tradizione Zen Sōtō, ha modo di approfondire la tecnica della tintura all’Indaco.

Lavora su tessuti rigorosamente naturali come canapa, ortica, cotone, seta biologica usando materiali naturali. Le tecniche di stampa sono basate sull’estemporaneità del segno per preservare il contatto tra anima e corpo, usando i colori della natura come manifestazione dell’anima.

 

Anna Garofalo - Amana

Si diploma nel 2002 insegnante Kundalini Yoga dopo anni di pratica con la FIKI (Federazione Italiana Kundalini Yoga). Impartisce lezioni di yoga individuali e di gruppo presso vari centri. Approfondisce l'insegnamento, frequentando Stage nazionali UISP/CONI.

Si diploma in Riflessologia Plantare con un corso triennale presso AIMO (Associazione Italiana Medicina Olistica), praticando dal 2009. Partecipa annualmente a corsi di aggiornamento di Riflessologia Plantare e Medicina Cinese.

Inizia nel 2000 un percorso spirituale che prosegue tutt’ora che le permette nel 2013 di acquisire il titolo di Master Reiki, secondo il metodo Maestro Usui.

Frequenta un corso triennale presso la Scuola di Floriterapia di Roma, diventando nel 2014, Counselor Olistico in Fiori di Bach e in Fiori Californiani e Professionista nella relazione di aiuto per l'individuo e la coppia, iscritta SIAF -Società Italiana Armonizzatori Familiari con livello Professional (n. LA278CO ai sensi della Legge 4/2013).

Segue numerosi gruppi e seminari di crescita personale, sviluppando capacità empatiche per colloqui di ascolto attivo e di sostegno e trattamenti olistici individuali: Counselor Olistico, Riflessologa e Master Reiki.

Scarica locandina 

 

Giovanna Politi

Nel 2003 completa la formazione triennale di Operatore Professionale in Shiatsu, Metodo Masunaga che approfondisce con il successivo Biennio di Specializzazione. Un percorso in divenire.

Inizia nel 2006 lo studio dei Fiori di Bach e Floriterapia Australiana e Californiana, conseguendo la qualifica di Counselor Professional in Floriterapia con l’affiliazione alla SIAF - Società Italiana Armonizzatori Familiari (n. LA279P-CO ai sensi della Legge 4/2013). Un percorso in divenire. 

Nel 2009 consegue la qualifica di Istruttore individuale nel Metodo RES - Riequilibrio Energetico e della Struttura. 

Nel 2014 conosce Albert Rabenstein e i suoi insegnamenti sul Suono, seguendo la formazione in Massaggio Sonoro attraverso le Ciotole Tibetane. Anche questo è un percorso in divenire.

In continuo cammino, alla ricerca della completezza e degli strumenti, per “abitare” nel miglior modo possibile la Vita.

  

Manuela Scannavini

Classe 1970, vive e lavora a Roma. Dopo la laurea in Sociologia frequenta un corso di PNL e Web Design presso la Scuola Internazionale di Comics.

Nel 2007 comincia il suo percorso artistico frequentando corsi di artigianato e pittura. Con Chiara Cammarata, decoratrice si avvicina al mondo della decorazione dei finti marmi, Luisa Galeotti per la pittura e il disegno, con Elena Binni, stilista e modellista apprende la tecnica di stampa su carta e stoffa.

Presso l’Atelier "Insigna" si avvicina alla litografia su supporto sintetico, grazie all’insegnamento di Maria Pina e Gianna Bentivenga; in ultimo, un workshop con Eleonora Cumer grazie alla quale arriva a costruire il suo primo libro d’artista.

La sua è una ricerca continua, ama sperimentare diversi materiali per questo si definisce un'artista eclettica. In questi anni ha la fortuna d'incontrare artisti che la incoraggiano nel suo percorso formativo ed artistico. Fa parte dell'Associazione "Soqquadro" di Marina Zatta ed "Artinarte" di Paolo Viterbini e Walter Necci.

È artista riconosciuta Aiapi – Associazione Internazionale delle Arti Plastiche Italia (Comitato Italiano dell’IAA/AIAP partner ufficiale dell’Unesco). Dal 2007 le prime esposizioni; nel 2013 incontra il Gallerista Alfredo Massarone della Galleria "Officina dell'Arte" di Roma che la vuole in una collettiva per il Piccolo Formato, ancora oggi continuano la collaborazione e una stima reciproca; nel 2017 sarà presente in una collettiva: "Inter-azioni giocose" al Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari di Roma; curatrice Marina Zatta in collaborazione con l'Associazione Museum progetto abbinato alla Biennale Arteinsieme - cultura e culture senza barriere, promossa dal Museo Tattile Statale Omero - TACTUS Centro per le Arti Contemporanee, la Multisensorialità e l'Interculturalità; in "Generazioni a Confronto" II edizione c/o l’Antica stamperia della Biblioteca Monumentale di Grottaferrata, con l'associazione "Artinarte" e Tiziana Todi della Galleria "Vittoria" di Roma a cura del Prof. Giorgio Di Genova; ed in ultimo "PRESENT & FUTURE - Just across the street" al MACRO Testaccio, Spazio Factory La Pelanda con l'Associazione "Terre Incognite" a cura di Marta Michelacci, con il Patrocinio dell'Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Roma. Evento promosso da AMACI in occasione della 13a Giornata del Contemporaneo.

Di lei hanno scritto Paolo Levi, Angelo Nardi, Giorgio Di Genova. I lavori di Manuela Scannavini sono il frutto di diversi anni di sperimentazioni sul plexiglas, legno, carta. Creatrice anche di gioielli artistici, parteciperà dal 10 febbraio 2018 - 25 aprile 2018 ad una mostra  promossa e realizzata dalla Fondazione Carigo, da Confartigianato Gorizia e dalla Camera di Commercio della Venezia Giulia - Azienda Speciale Zona Franca Gorizia, curatrice Francesca Canapa di "Gioiellodentro". 

Le pitture che presenta per "Livingdecò" sono state realizzate originariamente su legno e carta con tecnica mista. Oggi sta preparando una grande installazione fiber-art per un'importante collettiva a cura della Dottoressa Laura Turco Liveri per l'associazione "Artinarte" al Complesso Ex Cartiera Latina di Roma.

 

Roberto Stasolla

Terapeuta trascendentale e consulente di Metamedicina.

Pin It